Mappatura delle competenze dei team in Edenred

caso studio endered laborcase

Ci sono aziende il cui nome richiama direttamente il brand, il prodotto o la linea a esso associata e che sono quindi considerate immediatamente riconoscibili. Esistono poi altre realtà che ti sorprendono nel momento in cui le vai a Googlare e scopri che in verità il loro prodotto di punta è in ogni angolo della città e spesso, come in questo caso, lo potevi trovare addirittura nelle tasche di molte persone. 

Questo è quello che è successo con Edenred, gli inventori di Ticket Restaurant®

La prima volta che ci hanno contattato è stato per un progetto di Development Center, connessa all’esigenza di mappare il livello di alcune competenze per due team interni attraverso la nostra consueta progettazione. Con i referenti HR abbiamo individuato le skills, scelto i giochi che più si adattavano a far emergere i comportamenti richiesti e dettagliato tempi e organizzazione degli eventi. 

Ricordo perfettamente quel periodo perché era la prima volta che tornavo a Milano in presenza, dopo una lunga pausa forzata delle trasferte e conseguente attività on-line a causa della prima ondata pandemica. Vedere dalla finestra dell’hotel il piazzale della Stazione Centrale praticamente deserto la sera prima, ha creato una cornice surreale di emozioni, quasi da film post apocalittico. 

per scoprire il metodo Laborplay

Come abbiamo organizzato la mappatura delle competenze

Il giorno seguente abbiamo organizzato il primo evento con Edenred. I partecipanti sono stati messi dinanzi a diverse prove: si sono districati tra vendite impossibili, hanno cercato di disinnescare bombe e hanno dovuto infine mettersi nei panni di dirigenti aziendali alle prese con la suddivisione di un budget. 

La dinamicità del gioco in questo caso è servita ad attivare le persone e a vederle in azione proprio su quelle competenze significative per la loro professione. Comunicazione, proattività, problem solving, accuratezza sono solo alcune delle caratteristiche necessarie per lavorare in un’azienda di servizi così capillarmente diffusa. 

Fiduciosi dei nostri strumenti e dell’engagement che riescono a portare, scrutavamo i referenti aziendali in disparte prendere appunti e commentare bisbigliando, sorridere e concentrarsi sulle fasi più concitate delle attività, attenti ai nostri interventi quasi come se i veri destinatari della valutazione fossimo noi. E in effetti è stato così… 

Concluse le prove è seguita una dettagliata fase di debriefing a conclusione, nel corso della quale abbiamo messo in luce le nostre osservazioni. Ed è proprio al termine del percorso che Gianluca e Arianna si sono aperti. Gli eventi conclusi erano in realtà una sperimentazione per qualcosa di più grande: volevano toccare con mano il metodo prima di progettare un intervento che coinvolgesse tutta la popolazione aziendale!

A seguito del pilot è stato studiato un intervento che ha coinvolto più di 200 persone in 40 incontri. Ogni partecipante ha potuto seguire il percorso che si è svolto online in due tappe, a distanza di circa due mesi l’una dall’altra. L’obiettivo era da un lato quello di diffondere il modello di competenze Edenred, facendo comprendere i comportamenti sottostanti e le dinamiche di gruppo, e dall’altro di mappare i fabbisogni formativi sul tema soft skills per progettare percorsi di sviluppo ad hoc.  

A ogni incontro venivano affrontate due attività, ciascuna delle quali mirava a far emergere alcune competenze del modello, così da far vivere in modo esperienziale l’importanza di quei comportamenti e ancorare a una sperimentazione emotiva l’apprendimento a essa connesso.

Il percorso è stato lungo ma sicuramente appagante e si è concluso con la formazione dei referenti per l’utilizzo del metodo, in modo da replicare in autonomia il progetto in futuro.

“Laborplay è come “ritornare a casa”, un posto sicuro e accogliente fatto di persone di valore. Lavorare con loro è un’esperienza che ci arricchisce sempre, oltre che essere di assoluta utilità per gli obiettivi Edenred relativi allo sviluppo del Capitale Umano.

(Arianna Bozzano, HR Training & Development, & Gianluca Piraino, Talent Development Manager, Edenred Italia).

Condividi questo articolo

Altri articoli

Storie di eroi e antieroi

Eroi fragili, stelle cadenti

La leggenda di Amy Winehouse e come la società può creare e distruggere i propri eroi con rapidità e ferocia.

Sei curioso di scoprire come possiamo "gamificare" la tua azienda?

IMG   min

Scopri il mondo dell'HR Gamification